14 Settembre 2022

Lavoriamo ogni giorno molto duramente per offrire il miglior vino possibile. Lo facciamo prendendoci cura della nostra terra, innovando costantemente e lavorando con persone che credono davvero nel nostro progetto. È con piacere che ti inviamo le ultime recensioni di James Suckling.

Amarone della Valpolicella Classico DOCG 2017 – 93 pt

Al naso ciliegie essiccate, cioccolato fondente, spezie natalizie e alcuni fichi e cuoio. Ricco e saporito con datteri agrodolci e cioccolato nero. Ancora fresco e succoso, con tannini levigati ma ben avvolti. Un solido Amarone. Bevilo subito o conservalo 

Ripasso della Valpolicella Classico Superiore DOC 2019 – 91 pt

Naso piuttosto ricco, con frutti di bosco polverosi, crosta di cioccolato, liquirizia e spezie dolci autunnali. Generoso e accogliente con frutti di bosco succosi e agrodolci e prugne rosse, arrotondato da tannini setosi nel palato di medio corpo. Da bere ora.

Massimo Rosso Veneto IGT 2020 – 92 pt

Aromi di ciliegie e lamponi speziati, spolverati di cacao, con sentori di scorza d’arancia essiccata e cioccolato. Di medio corpo con tannini levigati e gessosi e acidità piccante. Rinfrescante e succoso, con un palato orientato alla frutta e sentori di spezie nel finale. Finale deciso. Da bere subito o conservare.

Antonio Montello – Colli Asolani DOC 2018 – 91 pt

Fragole e lamponi secchi con vaniglia, liquirizia e pietrisco. Di medio corpo con una consistenza levigata, un carattere morbido di frutti rossi e un tocco speziato. Finale saporito. Bevi ora.

Longheri – Pinot Grigio delle Venezie DOC – 91 pt

Si incontrano aromi di limoni, scorza d’arancia e mela a fette con alcune note floreali. Di medio corpo con una consistenza rotonda. Pulito e concentrato, con carattere di frutta fresca e croccante. Delizioso e vivace. Bevi ora.

Dei Carni – Chardonnay IGT Trevenezie – 91 pt

Aromi attraenti di mela affettata, nettarina bianca e caprifoglio. Al palato croccante e sapido, con note di limoni appariscenti e gocce di pera. Consistenza rotonda e acidità vivida con un finale saporito. Bevi ora.

Spumante – Giusti Rosé Brut – 90 pt

Al naso una ciliegia rossa spolverata, petali di rosa, pompelmo e un po’ di gesso, seguiti da un palato fresco e frizzante, asciutto e gessoso, con un finale appetitoso. Un blend di chardonnay, pinot nero e recantina. Bevi ora.

Asolo Prosecco Superiore DOCG Extra Dry – 90 pt

Al naso spolverate di gesso, limone e mela affettata, seguito da un palato leggermente asciutto con una mousse delicata. Semplice, fresco ed equilibrato. Bevi ora.


Asolo Prosecco Superiore DOCG Extra Dry - 90 pt

Al naso spolverate di gesso, limone e mela affettata, seguito da un palato leggermente asciutto con una mousse delicata. Semplice, fresco ed equilibrato. Bevi ora.

La Cantina

L’attenzione per il lavoro, la qualità e la sostenibilità delle lavorazioni in campagna, la difesa della biodiversità.

Perfettamente integrata nel paesaggio del Montello, protetto da vincolo paesaggistico, la cantina riproduce l’andamento naturale delle nostre colline. Situata al centro della Tenuta Sienna, a pochi passi dall’Abbazia di Sant’Eustachio è sviluppata su cinque piani scavati nel terreno. Progettata dall’architetto Armando Guizzo, incarna perfettamente i valori aziendali: il rispetto per la natura, la sostenibilità ambientale, sociale ed economica, la cura del bello e del buono e la cultura dell’accoglienza. Tutta la struttura è stata studiata per offrire al visitatore un vero viaggio nel mondo del vino che inizia nel viale di ingresso immerso nei vigneti di proprietà. All’entrata in cantina, l’accogliente wine shop ospita l’area degustazione mentre il “mare di bollicine” di uno splendido lampadario di Murano, sviluppato su 5 piani, accompagna la discesa nel cuore pulsante. Qui una “promenade emozionale” di 400 metri immersi nei luoghi di produzione spiega la storia dei vini del Montello e di Asolo e quella del fondatore, Ermenegildo Giusti. Grazie alle gigantografie di vigneti e territorio e alle vetrate sulla cantina di vinificazione si scoprono i vitigni, i vigneti e le caratteristiche di ogni bottiglia Giusti Wine. Al termine della passeggiata si arriva nella piazzetta coperta dai filari, dove un giardino ipogeo e un velo d’acqua a cascata creano un’oasi di tranquillità, ideale per una pausa. In un crescendo di emozioni, si arriva alla terrazza sul vigneto che ricopre il tetto, belvedere su alcuni degli scorci più belli del Montello, dove vengono organizzati aperitivi e cene.   La cantina è sempre aperta con i seguenti orari: Lunedì - Venerdì 09.00 - 18.00 Sabato - Domenica     10.30 - 19.00 e offre visite guidate, degustazioni con diverse formule e la possibilità di organizzare eventi e cene aziendali. Per informazioni e prenotazioni  0422 720198 welcome@giustiwine.com Giusti Wine

01
04

Progettata dallo studio d’architettura Armado Guizzo, la nuova Cantina apparirà come un movimento naturale del terreno: realizzata su cinque piani, in larga parte nella profondità del suolo (da quota di -7,70 m a quota di +6,70 m), sarà sormontata dal vigneto e da un belvedere consentendo di godere la bellavista sul colle Montello, dai colori variopinti per le sue molteplici essenze. La nuova cantina sarà aperta alle visite e per questo è stato studiato un percorso specifico per gli ospiti, un tunnel che circoscrive l’intero perimetro e permetterà la vista all’interno dei reparti attraverso forature strombate sulla muratura interna. Il percorso terminerà in una “piazzetta” interrata, aperta, ma coperta dai sovrastanti vigneti, arredata con alberature e valorizzata da un velo d’acqua che scenderà aderente ad un muro inclinato. Una sorta di “promenade dell’architettura” che continuerà poi attraverso una scala circolare a quote diverse, dal piano degli uffici dal quale si gode già di una prima vista dei vigneti della tenuta Sienna, sino alla sommità da cui si accederà al vigneto sovrastante alla cantina e dove si potrà avere una panoramica del paesaggio circostante a trecentosessanta gradi.

Campagna finanziata ai sensi del reg. ue n. 1308/2013

Campaign financed according to eu reg. no. 1308/2013